Comune di San Secondo di Pinerolo (TO)
Via Bonatto, 3 - C.A.P. 10060
Tel 01215038 - Fax 0121503817

A decorrere dal 1° Gennaio 2012 è stata istituita l’Imposta municipale propria “IMU” , essa sostituisce l’Imposta Comunale sugli Immobili “ICI”.

Entro il saldo del 16 dicembre 2012 si dovrà effettuare il conguaglio sulla base delle aliquote stabilite dal Comune.

Si ricorda che viene messo a disposizione per i cittadini gratuitamente, un data base che effettua in automatico il calcolo dell’imposta IMU e la relativa stampa della delega F24: basta collegarsi al seguente link http://mapweb.it\secondo\ici_calcolo e seguire le istruzioni.

Modalità di versamento per abitazione principale e pertinenze:

Opzione 1 : versamento in due rate, la prima rata dell’imposta municipale propria (IMU), pari al 50% dell’imposta dovuta calcolata sulla base dell’aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente entro il 18 Giugno 2012, mentre la seconda rata a conguaglio entro il 16 dicembre 2012.

Opzione 2: versamento in 3 rate (per abitazione principale e pertinenze) la prima rata pari al 33,33% (1/3) entro il 18 giugno 2012, la seconda rata pari al 33,33% (1/3)  entro il 16 settembre 2012 e la terza  rata a conguaglio  pari al 33,33% (1/3) entro il 16 dicembre P.V.,Il pagamento dell’imposta deve essere effettuato con arrotondamento all’euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.

L'imposta deve essere corrisposta mediante  modello di versamento «F24, senza commissioni presso qualsiasi sportello postale, bancario e di Equitalia».   L’imposta non è dovuta se è uguale o inferiore ai € 5,00.

Modalità di versamento per altri immobili e aree fabbricabili: solo l’opzione 1 ovvero versamento in due rate, prima rata 50% entri il 18 giugno 2012 e seconda rata a conguaglio entro il 16 dicembre 2012.

Il Calcolo dell’imposta IMU per le rate di acconto devono essere obbligatoriamente calcolate sulle aliquote stabilite dallo stato ovvero 4 per mille abitazione principale e pertinenze e 7,6 per mille altri fabbricati, indipendentemente che il Comune abbia deliberato aliquote diverse. Entro il saldo del 16 dicembre 2012 si dovrà effettuare il conguaglio sulla base delle aliquote stabilite dal Comune.

Sono soggetti all'imposta il proprietario ovvero il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi o superficie sugli stessi. Nel caso di più soggetti passivi per il medesimo immobile, ciascun titolare del diritto è obbligato per la quota ad esso spettante. Per gli immobili concessi in locazione finanziaria, soggetto passivo è il locatario. Nel caso di concessione su aree demaniali soggetto passivo è il concessionario;

Sono oggetti d’imposta, fabbricati, Aree fabbricabili, mentre i terreni agricoli risultano esenti (in quanto zona pedemontana);

L'imposta, per l'anno in corso, per gli immobili siti nel territorio di questo comune, è determinata applicando al valore degli immobili stessi, come definito dall'art. 5 del D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 504, le aliquote di cui al prospetto che segue:

 

N.D.

TIPOLOGIA DEGLI IMMOBILI

Aliquota applicata

(°/oo)

1

REGIME ORDINARIO DELL’IMPOSTA per tutte le categorie di immobili oggetto di imposizione non incluse nelle sottostanti classificazioni (terreni agricoli)

9,5

2

Unità immobiliare adibita ad abitazione principale e relative pertinenze (Classificate nelle categorie C/2, C/6, C/7 nella misura massima di 1 pertinenza per ciascuna categoria catastale)                                    

5,00

3

Fabbricati rurali ad uso strumentale

1,00

4

Altri fabbricati e Aree fabbricabili

9,5

Una parte del gettito d’imposta di cui sopra, nella misura del 3,8 per mille derivanti da tutti gli immobili diversi dall’abitazione principale e relative pertinenze e dei fabbricati rurali strumentali, è incassata dallo stato, senza riduzioni o detrazioni contestualmente alla quota comunale;

Per il corrente anno, le riduzioni o le detrazioni d’imposta sono state determinate, nelle misure di cui al prospetto che segue:

N.D.

TIPOLOGIA DEGLI IMMOBILI

Riduzioni d’imposta

(%)

Detrazione d’imposta

(euro in ragione annua)

1

–  ABITAZIONE PRINCIPALE E SUE PERTINENZE . . .  

   -  

200,00

2

-    ULTERIORE DETRAZIONE PER CIASCUN FIGLIO RESIDENTE ANAGRAFICAMENTE  DI ETA’ NON SUPERIORE AI 26 ANNI (SINO A MAX 400 EURO)

-

50,00

L’imposta è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota ed ai mesi dell’anno nei quali si è protratto il possesso. La frazione di mese pari o superiore a quindici giorni è computata per intero.

 

COD. UTILI PER VERS. CON F24:

Cod. Comune I154

ABITAZ. PRINCIPALE E PERTINENZE

FABBRICATI RURALI ED / STRUMENTALI

TERRENI

AREE FABBRICABILI

ALTRI FABBRICATI

Comune

3912

3913

3914

3916

3918

Stato

---

----

3915

3917

3919

Per ulteriori chiarimenti contattare l’Ufficio Tributi  al tel.  0121 503806 (rif. Sig.ra FERLENDA Katia).

Comune di San Secondo

di Pinerolo

Via Bonatto, 3 - C.A.P. 10060

Tel 01215038 - Fax 0121503817

P.E.C.:

protocollo@pec.comune.sansecondodipinerolo.to.it

E-mail:

uffici@comune.sansecondodipinerolo.to.it

P.I. e C.F.: 02039660010


Estensione territoriale: 12,62 Km2

Popolazione: 3.632 (al 31/12/2017)

Altitudine media: 423 m (s.l.m.)

Latitudine: 44.866679

Longitudine: 7.298805

Comuni limitrofi: Porte, Pinerolo, Osasco, Bricherasio, Prarostino, San Germano Chisone

Frazioni: Airali, Miradolo

Gemellato con il comune:

Carlos Pellegrini (Santa Fe - Argentina) 


 

| Note Legali | Accessibilità | Privacy |


Siti tematici

Unione Montana del Pinerolese

Torino Metropoli

Regione Piemonte

Comune Carlos Pellegrini

Fondazione Cosso
Rete Comuni Solidali

U.S. San Secondo a.s.d.

Notizie Web

Newsletter dal comune

NOTA! Questo sito utilizza cookie tecnici.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo