Comune di San Secondo di Pinerolo (TO)
Via Bonatto, 3 - C.A.P. 10060
Tel 01215038 - Fax 0121503817

Dal 3 marzo al 29 luglio 2012, il Castello di Miradolo a San Secondo di Pinerolo ospita la mostra “Orsola Maddalena Caccia. Storia singolare di una monaca pittrice”, organizzata dalla Fondazione Cosso nelle sale del prestigioso maniero pinerolese, con il patrocinio ed il sostegno organizzativo della Provincia di Torino.

 

Nelle prime tre domeniche di apertura della mostra (4, 11 e 18 marzo), la Provincia di Torino mette a disposizione una navetta gratuita da Torino al Castello di Miradolo, con partenza alle ore 14.30 da Piazza Carlo Felice angolo Corso Vittorio Emanuele (davanti all’ex hotel Ligure). Il ritorno da Miradolo è previsto alle 17,30, con arrivo a Torino alle 18,30. La prenotazione per la navetta è obbligatoria (occorre telefonare al numero 0121 502761).

 

Per dare continuità a un'iniziativa che incontra l'interesse degli appassionati di arte, la Fondazione Cosso garantisce il servizio anche nei mesi successivi. La navetta collegherà quindi Torino e Miradolo anche nelle domeniche 22 aprile, 27 maggio, 24 giugno e 22 luglio. A coloro che sceglieranno una di queste giornate per la loro visita a Miradolo sarà richiesto un contributo di 5 euro, comprensivo di trasporto e visita guidata alla mostra “Orsola Maddalena Caccia”.

L’esposizione, curata da Paola Caretta e Daniela Magnetti, è la prima dedicata interamente alla pittrice Orsola Maddalena Caccia e ha l’obiettivo di far luce su una figura sorprendente ma poco nota della scena artistica seicentesca. Figlia del pittore Guglielmo Caccia e badessa del monastero di Moncalvo, piccola città del Monferrato, Orsola fu autrice di uno straordinario numero di opere a carattere religioso e significative nature morte, che di fatto inaugurano il genere in Piemonte.

Saranno presenti in mostra oltre 70 opere che rappresentano l’intero percorso cronologico della pittrice, dalle prime prove accanto al padre, di natura prevalentemente religiosa, alle riuscite rivisitazioni della sua produzione più tarda, comprese alcune imponenti pale d’altare di straordinaria bellezza. I dipinti  provengono da collezioni private, chiese ed enti pubblici tra cui  Castello Sforzesco e  Pinacoteca di Brera di Milano, Museo Diocesano di Mantova, Palazzo Bianco di Genova.
Una sezione intera sarà dedicata alla natura morta, di particolare rilievo per le composizioni floreali e gli straordinari accostamenti cromatici, genere con il quale Orsola si confrontò in più occasioni e ricorrente stilema decorativo nell’intera produzione, anche quando non riservata al soggetto. La mostra propone anche un efficace parallelo tra la pittura di Orsola e quella del padre, del quale sono presenti alcuni disegni e dipinti.

Nata nel 1596 e seconda di nove figli, Orsola Maddalena Caccia fu pittrice particolarmente abile. Esercitò la propria vocazione creativa dopo essersi formata fin da giovanissima nella bottega del padre Guglielmo, meglio noto come il Moncalvo, esponente di spicco del tardo manierismo piemontese. Nel 1620 entrò in convento vestendo l’abito delle orsoline, probabilmente per volontà del padre. Orsola rivestì per decenni la carica di badessa morendo nel 1676, all’età di 80 anni.

Per info sulla mostra: www. fondazionecosso.com

 

Comune di San Secondo

di Pinerolo

Via Bonatto, 3 - C.A.P. 10060

Tel 01215038 - Fax 0121503817

P.E.C.:

protocollo@pec.comune.sansecondodipinerolo.to.it

E-mail:

uffici@comune.sansecondodipinerolo.to.it

P.I. e C.F.: 02039660010


Estensione territoriale: 12,62 Km2

Popolazione: 3.632 (al 31/12/2017)

Altitudine media: 423 m (s.l.m.)

Latitudine: 44.866679

Longitudine: 7.298805

Comuni limitrofi: Porte, Pinerolo, Osasco, Bricherasio, Prarostino, San Germano Chisone

Frazioni: Airali, Miradolo

Gemellato con il comune:

Carlos Pellegrini (Santa Fe - Argentina) 


 

| Note Legali | Accessibilità | Privacy |


Siti tematici

Unione Montana del Pinerolese

Torino Metropoli

Regione Piemonte

Comune Carlos Pellegrini

Fondazione Cosso
Rete Comuni Solidali

U.S. San Secondo a.s.d.

Notizie Web

Newsletter dal comune

NOTA! Questo sito utilizza cookie tecnici.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo