Messaggio
  • Privacy e Cookie

    Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al corretto funzionamento. Se vuoi saperne di più consulta la sezione Privacy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

    Visiona sezione Privacy

Tributi

Telefono Fax e-mail
0121 503806 0121 503817 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile del Servizio: Dott.ssa Sara ZAMMARANO

ADDETTI: Katia FERLENDA

 


 

Sezioni Tributi

I.U.C. (imposta unica comunale) TASI 2017

Con la l. n. 147 del 27.12.2013 (legge di stabilità 2014)  è stata introdotta la TASI (Tassa sui servizi indivisibili) diretta alla copertura dei costi sostenuti per i servizi indivisibili del Comune (come ad es. le spese per l'illuminazione pubblica, per la manutenzione del verde e delle strade, per la polizia locale, per i servizi sociali, etc.).

La legge di stabilità 2016 ha soppresso la TASI per l'abitazione principale e pertinenze, escluse le categorie A1/A8/A9.

Pertanto la TASI è dovuta da chiunque detenga o possieda a qualsiasi titolo i fabbricati, ESCLUSA l'abitazione principale.

Nel caso in cui l'unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal proprietario, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria e l'occupante dovrà versare il 30% dell'ammontare complessivo della TASI.

Come previsto dal regolamento I.U.C. il Comune provvederà all'invio dei modelli di pagamento preventivamente compilati per il versamento della Tasi. Nell'impossibilità per il Comune di adottare tale soluzione di semplificazione a favore del contribuente, ad es. per la non completa conoscenza delle informazioni necessarie al calcolo dell'imposta, si ricorda che il versamento del tributo è comunque dovuto e pertanto viene messo a disposizione per i cittadini gratuitamente un data base che effettua in automatico il calcolo della TASI e la relativa stampa della delega F24 collegandosi al seguente link calcolo TASI.

Esempio di calcolo:

rendita catastale X 5% X 160 X aliquota TASI (1 per mille)

calcolo:

R.c. € 450,00 X 5% X 160= 75.600 X 1 (aliquota) : 1000 = € 75,60 annui

I.U.C. (imposta unica comunale) IMU 2017

Per l'anno 2017 sono state mantenute le aliquote dell'anno precedente, fermo restando che il tributo non è dovuto per le abitazioni principali ad eccezione delle cat. A/1, A/8 e A/9.

I.U.C. (imposta unica comunale) TARI 2016

Con la l. n. 147 del 27.12.2013 (legge di stabilità 2014)  è stata introdotta la TARI (tassa rifiuti).

La metodologia per la determinazione dell’importo della Tari è stata definita dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 158/1999.

In base a tale decreto, la Tari  si compone di una parte fissa ed una variabile:

- la parte fissa (€/mq) è determinata tenendo conto delle componenti del costo del servizio di igiene urbana (investimenti e relativi ammortamenti, costi di lavaggio e spazzamento strade ecc.).
- la parte variabile (€/n. componenti famiglia e €/categoria attività  per utenze non domestiche) copre i costi del servizio rifiuti (raccolta, trasporto, trattamento, riciclo, smaltimento) ed è rapportata alla quantità di rifiuti presumibilmente prodotti.

Per l'anno 2016, la scadenza per il versamento della 1° rata è il 30 aprile 2016 e il saldo è fissato per il 30 settembre 2016.E' possibile il pagamento in un'unica soluzione con scadenza 30 aprile 2016.

Gli avvisi di pagamento sono spediti presso la residenza/sede legale o ad altro recapito segnalato dal cittadino.

Per ulteriori informazioni si può scaricare l'informativa allegata o contattare l'Ufficio Tributi (rif. Sig.ra Ferlenda Katia, tel. 0121 503806) nei seguenti orari: lunedì ore 9-13.30, martedì 14-16, mercoledì ore 9-12 e ore 16-18, giovedì ore 9-13.30, venerdì 9-13.30.

I.U.C. (imposta unica comunale) TARI 2017

Con la l. n. 147 del 27.12.2013 (legge di stabilità 2014)  è stata introdotta la TARI (tassa rifiuti).

La metodologia per la determinazione dell’importo della Tari è stata definita dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 158/1999.

In base a tale decreto, la Tari  si compone di una parte fissa ed una variabile:

- la parte fissa (€/mq) è determinata tenendo conto delle componenti del costo del servizio di igiene urbana (investimenti e relativi ammortamenti, costi di lavaggio e spazzamento strade ecc.).
- la parte variabile (€/n. componenti famiglia e €/categoria attività  per utenze non domestiche) copre i costi del servizio rifiuti (raccolta, trasporto, trattamento, riciclo, smaltimento) ed è rapportata alla quantità di rifiuti presumibilmente prodotti.

Per l'anno 2017, la scadenza per il versamento della 1° rata è il 30 aprile 2017 e il saldo è fissato per il 30 settembre 2017.E' possibile il pagamento in un'unica soluzione con scadenza 30 aprile 2017.

Gli avvisi di pagamento sono spediti presso la residenza/sede legale o ad altro recapito segnalato dal cittadino.

Per ulteriori informazioni si può scaricare l'informativa allegata o contattare l'Ufficio Tributi (rif. Sig.ra Ferlenda Katia, tel. 0121 503806) nei seguenti orari: lunedì ore 9-13.30, martedì 14-16, mercoledì ore 9-12 e ore 16-18, giovedì ore 9-13.30, venerdì 9-13.30.

I.U.C. (imposta unica comunale) TASI 2016

Con la l. n. 147 del 27.12.2013 (legge di stabilità 2014)  è stata introdotta la TASI (Tassa sui servizi indivisibili) diretta alla copertura dei costi sostenuti per i servizi indivisibili del Comune (come ad es. le spese per l'illuminazione pubblica, per la manutenzione del verde e delle strade, per la polizia locale, per i servizi sociali, etc.).

La legge di stabilità 2016 ha soppresso la TASI per l'abitazione principale e pertinenze, escluse le categorie A1/A8/A9.

Pertanto la TASI è dovuta da chiunque detenga o possieda a qualsiasi titolo i fabbricati, ESCLUSA l'abitazione principale.

Nel caso in cui l'unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal proprietario, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria e l'occupante dovrà versare il 30% dell'ammontare complessivo della TASI.

Come previsto dal regolamento I.U.C. il Comune provvederà all'invio dei modelli di pagamento preventivamente compilati per il versamento della Tasi. Nell'impossibilità per il Comune di adottare tale soluzione di semplificazione a favore del contribuente, ad es. per la non completa conoscenza delle informazioni necessarie al calcolo dell'imposta, si ricorda che il versamento del tributo è comunque dovuto e pertanto viene messo a disposizione per i cittadini gratuitamente un data base che effettua in automatico il calcolo della TASI e la relativa stampa della delega F24 collegandosi al seguente link calcolo TASI.

Esempio di calcolo:

rendita catastale X 5% X 160 X aliquota TASI (1 per mille)

calcolo:

R.c. € 450,00 X 5% X 160= 75.600 X 1 (aliquota) : 1000 = € 75,60 annui

Modulo richiesta rimborso tributo

In allegato il modulo per la richiesta di rimborso-compensazione di tributo versato in eccedenza. Per ulteriori informazioni, contattare l'Ufficio Tributi al tel. 0121 503806 nei seguenti orari: lunedì e venerdì ore 9-13, martedì ore 9-11.45 e ore 15-16, mercoledì ore 9-11.45 e ore 15-18, giovedì ore 9-11.45.

Calcolatore IMU

Si fa presente che il calcolatore IMU nel link allegato è già predisposto per la stampa del F24 con le aliquote previste.

Calcolo IMU

I.U.C. (imposta unica comunale) IMU 2016

Per l'anno 2016 sono state mantenute le aliquote dell'anno precedente, fermo restando che il tributo non è dovuto per le abitazioni principali ad eccezione delle cat. A/1, A/8 e A/9.

Addizionale comunale IRPEF

L'aliquota per l'applicazione dell'addizionale comunale all'imposta sul reddito delle persone fisiche (I.R.P.E.F.) anno 2014, determinata con la deliberazione di Consiglio Comunale n. 61 del 18/12/2013, è dello 0,4 per cento.E' stata stabilita una soglia di esenzione per i redditi imponibili fino a € 12.000,00, fermo restando che al di sopra di detto limite l’addizionale verrà applicata sull’intero reddito imponibile


Addizionale comunale IRPEF 2017

L'aliquota per l'applicazione dell'addizionale comunale all'imposta sul reddito delle persone fisiche (I.R.P.E.F.) anno 2017, determinata con la deliberazione di Consiglio Comunale n. 61 del 18/12/2013 e confermata negli anni successivi, è dello 0,4 per cento.E' stata stabilita una soglia di esenzione per i redditi imponibili fino a € 12.000,00, fermo restando che al di sopra di detto limite l’addizionale verrà applicata sull’intero reddito imponibile


Servizio affissioni 2012-2017

A far data dal 01/03/2017, il nominativo al quale rivolgersi per il servizio affissioni, per conto di DUOMO GPA srl, è:

STUDIO GRAFICO TARIBOWEB di PERRONE MARCO

Viale Agnelli 3 – 10069 VILLAR PEROSA TO

Tel. 0121 515028

Orari: dal lunedì al venerdì 09.00/16.00

E' possibile contattare la ditta DUOMO GPA srl al seguente indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

o sul sito internet www.duomogpa.it alla sezione "servizi gestiti" e successivamente selezionare il Comune di San Secondo di Pinerolo dall'elenco dei comuni

http://www.duomogpa.it/modules/servizi/index.php?op=scheda&id_comune=001254

dove si possono trovare tariffe, modulistica, contatti, ecc.

 

Per il pagamento della tassa sulle insegne e sulla pubblicità rivolgersi a:

DUOMO GPA srl - Viale Sarca 195 – 20126 Milano

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.duomogpa.it

tel. 02 642591

fax 02 66119080

numero verde 800 550073

 

 

Additional information